ricette

Liquore alla pesca fatto in casa

Liquore alla pesca fatto in casa. L'estate è alta stagione di pesca, un frutto ricco di vitamina A, vitamina C e potassio. In un altro articolo CookAffiniyt prepariamo il liquore all'arancia, oggi vi diciamo come fare il liquore alla pesca fatto in casa.

È uno dei frutti più antichi, sono stati trovati fossili dell'epoca pliocenica, che vanno da circa 5 milioni a 2, 5 milioni di anni fa, con caratteristiche molto simili alle attuali pesche. La coltivazione della pesca in Cina è millenaria, era considerata il "frutto degli imperatori". Questo frutto fu introdotto nell'impero romano dai persiani.

Lo chiamavano "la mela persiana". Alessandro Magno è colui che l'ha introdotta in Europa. Questo frutto arrivò in America attraverso i conquistatori spagnoli nel sedicesimo secolo. Nel diciassettesimo secolo era già consumato alla corte di Francia. Nell'Inghilterra vittoriana era considerata una prelibatezza, dato che la regina Vittoria di solito la mangia.

Come fare il liquore alla pesca fatto in casa

ingredienti

  • 300 grammi di pietre di pesca, (approfitta delle ossa delle pesche)
  • La pelle di un'arancia
  • 4 pesche mature
  • una spruzzata di limone spremuto
  • 500 ml di vodka
  • Un chiodo di garofano
  • Un piccolo anice stellato
>

  • 300 gr di zucchero
  • 300 ml di acqua distillata
  • Un contenitore di vetro a bocca larga (come 1 barattoli di oliva da 1 Kg)

preparazione

Le ossa dei frutti sono molto aromatiche, spesso le sprechiamo. In questo caso il nostro liquore fatto in casa ha tra i suoi ingredienti le pietre di pesca . Usando uno schiaccianoci o un martello, schiaccia leggermente le ossa in modo che si aprano.

Tagliamo pesche mature in diverse metà. Nella ciotola a bocca larga, disponete le ossa, le pesche mature, l'anice stellato, il chiodo di garofano, lo zucchero, la scorza d'arancia e la vodka. Lascia stare in un luogo buio per 5 settimane. Trascorso il tempo, filtriamo il liquore con l'aiuto di un colino in un altro contenitore adatto al frullatore, ci riserviamo. Con l'aiuto di un cucchiaio estraiamo dal contenitore di vetro che avevamo macerato, le pesche, la buccia d'arancia e l'anice stellato, li useremo alla fine del processo.

A una delle pesche togliamo la pelle e la tagliamo bene. Lo mettemmo nel contenitore dove avevamo il liquore che avevamo teso. Battere tutto insieme, aggiungere il succo di limone e acqua distillata. Batti tutti gli ingredienti di nuovo. Aggiungendo acqua distillata riduciamo il contenuto di alcol .

Il liquore non sarà forte come con i 500 ml di vodka. Lascia riposare, puoi pulire il contenitore a bocca larga che abbiamo usato all'inizio, ma non più le ossa. Abbiamo messo le pesche che avevamo estratto, la buccia d'arancia, l'anice stellato e a poco a poco versiamo il liquore che abbiamo preparato. Tieni presente che gli alcolici con una percentuale molto elevata di alcool possono resistere a lungo, l'alcol stesso li fa stare in piedi, ma i liquori fatti in casa che non contengono così tanto alcol sono meglio conservarli in un luogo fresco o in frigorifero.

Potresti anche essere interessato

Liquore alla vaniglia fatto in casa

Se ti è piaciuta la ricetta per il liquore alla pesca, puoi condividerla sui tuoi social network preferiti (Twitter, Facebook, Pinterest o Google +), ← hai le diverse icone da premere. Ogni giorno ci saranno nuove ricette e trucchi per te a CookAffinity.

Elena Bellver

Foto | //es.pinterest.com