ricette

Sofrito de paella valenciana

L'originale salsa paella valenciana non ha né cipolla né aglio. Tradizionalmente identifichiamo sofrito sempre con questi due ingredienti, eppure a Valencia la sua paella classica non li prende. A Levante ci sono molte varietà di paella e poi ci sono i risi secchi, e se di solito portano cipolle, aglio e altre verdure come i porri. Nelle ricette Okdiario vi diciamo come preparare una salsa paella valenciana nello stile tradizionale.

Storia della paella valenciana

La paella è emersa come una ricetta fatta dagli uomini e dalle donne che lavoravano nei campi. Hanno usato verdure fresche che avevano a disposizione, pollame e conigli che cacciavano. L'olio d'oliva, il riso, l'acqua e lo zafferano sono stati aggiunti e cucinati con fuoco di legna da rami d'arancio (il più abbondante al momento).

La paella valenciana ha una provata origine dal 19 ° secolo, secondo lo studio condotto dallo scrittore José María Pisa, che riflette nel suo libro "Biografia della paella". La prima ricetta fu pubblicata in un libro di cucina del 1857 che fu chiamato in quel momento "The Modern Kitchen". La ricetta si chiamava "pan a la valenciana".

Sebbene la prima ricetta pubblicata fosse nel diciannovesimo secolo, questo riso era già stato preparato diversi secoli prima. Si stima che dal XV secolo. Questa ricetta tradizionale non aveva un cognome, il "valenciano " venne dopo. Si chiamava semplicemente "paella" . La ricetta portava gli ingredienti che oggi i puristi raccomandano: pollo, riso, fagiolini o zafferano. Tuttavia, ha anche aggiunto altri che oggi non fanno parte della classica paella valenciana come lumache, piselli o lombo di maiale.

Ricetta di sofrito di paella valenciana

ingredienti

  • 60 gr di cuori di carciofo (possono essere congelati)
  • 25 g di garrafon (può essere congelato)
  • 60 g di fagiolini
  • 4 cucchiai di pomodoro setacciato naturale
  • 5 cucchiai di olio d'oliva
  • 150 g di coniglio
  • 150 g di pollo
  • ½ cucchiaino di paprika

preparazione

  1. Se hai verdure surgelate, lasciale scongelare diverse ore prima in frigo.
  2. Tritare le verdure e anche il pollo e il coniglio. Aggiungere l'olio d'oliva nella padella e accendere il fuoco. Quando senti caldo, aggiungi il pollo, il coniglio e la dora per due o tre minuti .

  3. Quindi aggiungere le verdure e saltare due minuti. Accanto ad aggiungere il pomodoro facciamo un buco al centro della paella e aggiungiamolo.

  4. Lascia cuocere il pomodoro per 4 o 5 minuti e quando si nota diventa più scuro, aggiungi la paprika.

  5. Rimuoviamo questi ingredienti dal sofrito (ora se riesci a mescolare, quando non riesci a toglierlo dalla paella, è una volta che il riso viene aggiunto) . Abbiamo già la salsa paella valenciana, ora quello che manca è aggiungere l'acqua a più o meno il bordo della paella .
  6. Per ottenere il brodo, avremmo cucinato per 25 minuti e poi avremmo aggiunto il riso e lo zafferano per completare la paella.

Potresti anche essere interessato

Riso secco cotto nello stile casalingo

Se ti è piaciuta la ricetta paella valenciana, puoi condividerla sui tuoi social network preferiti (Twitter, Facebook, ecc.). Ogni giorno ci saranno nuove ricette e trucchi per te. Seguici su Facebook