ricette

Come aprire, pulire e tagliare le sarde

Le sardine sono uno dei pesci blu più ricchi, gustosi e più sani che esistano grazie alla moltitudine di benefici nutrizionali che contengono.

Ed è che questi piccoli pesci sono una fonte di proteine, minerali (come fosforo, ferro e sodio) e Omega 3 (un acido grasso insaturo in grado di proteggere il sistema cardiovascolare e contribuire a ridurre i livelli di colesterolo alto).

Sebbene le sardine contengano una quantità leggermente superiore di calorie rispetto ad altre varietà, sono un buon alimento da tenere in considerazione quando vengono incluse nella nostra dieta.

Ma per arrivare a quel delizioso momento in cui possiamo assaggiarli, prima, dobbiamo passare o "soffrirne" un altro; dover aprire, pulire e tagliare loro .

Dobbiamo riconoscere che questo compito non è molto piacevole e che se non sappiamo come farlo, potremmo scoprire che l'interno non è così bello come lo dipingono ...

Per questo motivo, oggi vi portiamo alcuni semplici passaggi che ci trasformeranno in autentici esperti quando si tratta di gestire questo tipo di pesce.

Vuoi sapere cosa sono? Bene ci mancano questi consigli su come aprire, pulire e tagliare le sarde .

- Inizieremo controllando se la sardina ha ancora delle squame sulla pelle e, soprattutto, nella zona della testa. Se è così, li rimuoveremo, con l'aiuto di un coltello, raschiando con la lama e facendo movimenti brevi, veloci e forti (senza danneggiare il pesce), e sempre nella direzione opposta alla scala (cioè, ciò che di solito chiamiamo comunemente "contro il grano").

- Una volta che la sardina è pronta, taglieremo, con una forbice da cucina, le pinne che presenta sia nella parte superiore che in quella inferiore.

- Posizioniamo la sardina con l'area dello stomaco verso di noi e, con le stesse forbici, apriremo facendo un taglio dalla coda alla testa (ricordate, per l'area della pancia).

- Per pulire il sangue, posizionare il pesce sotto il rubinetto e lasciare alcuni secondi (con un flusso morbido e, se possibile, tirando un filo).

- Una volta pulito il sangue, rimuoveremo le budella . Per fare questo, metteremo il pollice vicino alla coda (e all'interno del taglio) e spostarlo delicatamente verso la testa in modo da trascinare le budella.

- Scartiamo le branchie e rimettiamo sotto il rubinetto per pulire bene l'interno (facendo attenzione a non rompere la pelle).

- Il taglio di questi dipenderà dal fatto che li vogliamo aperti nel libro o, tagliati due volte (come se fossero due filetti più piccoli).

- Per prepararlo nel primo modo, sarà sufficiente per noi fare un taglio, con l'aiuto di un coltello affilato, su entrambi i lati della colonna vertebrale prima sulla coda e poi da essa alla testa in modo che la carne si separi.

- Taglia la coda e la testa e rimuovi la colonna vertebrale. Il risultato sarà la carne che rimarrà aperta a noi come un libro.

- Con questa estensione, taglieremo i bordi e pronti.

- Se vogliamo riempire ancora di più la sardina, taglieremo la carne al centro (senza raggiungere la fine) e togliamo quella "lama".

Come puoi vedere, preparare le sarde non è mai stato così semplice prima ...