ricette

Ricetta delle uova rotte

> Come preparare uova rotte o stellate, un piatto tradizionale che non può negare la sua origine spagnola. È molto facile da fare e piace a tutti. In un altro articolo di CookAffinity abbiamo parlato di come preparare le uova in padella con pomodoro, mango e cipolla. Oggi vi diciamo come preparare le uova rotte.

Questa ricetta ha un'origine umile quando le uova e le patate erano alimenti di sussistenza e solo "se si poteva aggiungere carne dal macello del maiale per arricchire il piatto". Pur essendo un piatto non sofisticato per essere così gustoso, la ricetta è ancora fatta sia a casa che in molti ristoranti in Spagna .

Gli ingredienti principali sono uova, patate e prosciutto serrano, ma alcuni aggiungono peperoni, sostituiscono il prosciutto per longaniza o creano la loro versione della ricetta aggiungendo gulas, gamberi o altri ingredienti.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 uova grandi
  • 5 patate
  • 150 grammi di prosciutto serrano in strisce sottili
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 foglia di alloro
  • Olio extra vergine di oliva
  • Un po 'di sale
>

<

preparazione

Sbucciare, lavare e tagliare le patate in fogli di 1 cm circa, sbucciare l'aglio non troppo sottile. Alcune persone sbucciano le "paglie" di patate molto sottili o le fette. Mettete una padella con l'olio e saltatela prima dell'aglio vicino all'alloro. Aggiungiamo le patate che friggiamo a fuoco basso. Siamo attenti a vedere che vanno a dorare. Li prenotiamo fuori dalla padella, su carta assorbente in una fontana.

Nelle patate fritte ora friggi le uova, aggiungi un po 'di sale. Ora mettiamo "un letto" di patate e su di esse le uova che friggiamo, ci riserviamo. Nell'olio rimanente aggiungiamo il prosciutto a strisce sottili e saltiamo un paio di minuti. Per un prosciutto migliore, un risultato migliore, se è possibile utilizzare meglio il prosciutto iberico, ma è anche ricco con un prosciutto comune. Questo prosciutto va dritto sopra le uova.

Non c'è bisogno di "rompere le uova" se si mette il prosciutto sul tuorlo spesso con lo stesso calore rotto.